Casino di Venezia, una petizione online per chiedere la riapertura

Ultimo aggiornamento:

Indice dei contenuti

È stata lanciata su Change.org una petizione per domandare la riapertura del Casinò di Venezia. Avviata lo scorso 7 gennaio, attualmente la petizione ha già 1.100 sostenitori, ed è diretta alla Presidenza del consiglio dei ministri per chiedere la riapertura in condizioni di sicurezza della struttura veneziana.

Casino Venezia

Nella petizione, lanciata dai lavoratori del casinò, ci si appella alla politica e alle istituzioni in maniera tale che le scelte future tengano in debita considerazione la sopravvivenza dell’azienda e la relativa salvaguardia di tutti i posti di lavoro – si legge nel testo.

Il documento sottolinea inoltre che l’azienda titolare del Casinò è stata costretta a sospendere le attività per 181 giorni, con 6 mesi di blocco totale, e che ad oggi permane una condizione di forte incertezza sul futuro, considerato che non è dato sapere se e quando giungeranno le necessarie autorizzazioni alla ripresa dell’operatività aziendale.

I lavoratori sottolineano poi come le case da gioco attive sul territorio nazionale siano da sempre un presidio di legalità e di vigilanza, anche nel contrasto alle ludopatie e al gioco illegale, e che stante la situazione pandemica in atto, vanno individuate restrizioni proporzionali ai livelli di rischio, evitando di considerare come “non essenziale” un’attività produttiva senza intravedere le conseguenze che le decisioni politiche potrebbero avere.

Infine, i lavoratori sottolineano come il protrarsi di questa situazione rischia di produrre effetti irreparabili sulla stabilità della casa da gioco e, dunque, sui posti di lavoro dei 600 dipendenti diretti e su tutto l’indotto, anche in virtù di quella che è stata definita come una politica di ristoro gravemente insufficiente.

Staff di

Dal 2011 testiamo e recensiamo i casino online per fornire ai nostri lettori tutti i suggerimenti più utili per giocare in sicurezza sui siti più affidabili. Senza la presunzione di essere i migliori, ma certi della nostra serietà, competenza e trasparenza.

Guide correlate che ti potrebbero interessare: