Licenza Casino Curacao

Ultimo aggiornamento:

Indice dei contenuti

Cambia la geografia del gioco d’azzardo e si sposta sempre più verso stati “esotici”, veri e propri paradisi del gioco d’azzardo. Accade così che diversi gestori di casino online spostino i loro centri nevralgici da Malta, Austria, Inghilterra e Italia verso questi Stati, primo fra tutti Curacao, l’isola più grande delle Antille Olandesi, famosa per essere un centro di servizi di e-Gaming di una certa qualità da più di dieci anni.

Casino CuracaoLicenza Curacao per il gioco online : pregi e difetti

Quali sono i vantaggi di tale operazione ? Anzitutto dobbiamo partire dagli svantaggi dovuti al mantenimento dello status quo : le giurisdizioni europee sono fondamentalmente molto costose, rigide nei controlli, attuano politiche di tutela nei confronti dei giocatori e sono molto esigenti a livello burocratico.

Dall’altro lato invece abbiamo tassazione per le società di gioco al 2% degli utili, Iva non dovuta e, aspetto fondamentale, una licenza che viene offerta su internet al costo irrisorio di 30 mila euro «all inclusive», ovvero compresa di nomina dei direttori, traduzione dei documenti necessari, apertura di un conto bancario e fornitura dei timbri. Non male vero ?

La domanda che viene lecito porsi però è se tutto questo sia regolare o meno, e bisogna distinguere tra due ipotesi totalmente opposte tra di loro. Da un lato, abbiamo la Curacao Egaming Licensing Provider, ovvero l’ente preposto dallo stato caraibico per il rilascio delle licenze relative al gambling. Ovviamente i requisiti richiesti sono meno rigidi rispetto per esempio all’Italia o ad altre giurisdizioni, ma non per questo vuol dire che tutto sia lasciato alla totale libertà e indiscriminazione. Quindi i casino riconosciuti possono essere considerati sicuri, e soprattutto legali, con i vantaggi a livello fiscale che abbiamo elencato in apertura di articolo.

Bisogna però iniziare la nostra valutazione facendo una premessa doverosa ed oltremodo necessaria :tutti i casinò legali che possiedono una licenza depositata a Curacao, non si trovano ancora sulla lista bianca dei siti di giochi da casinò, ovvero il documento internazionale che ne certifica la garanzia di sicurezza ed affidabilità. Tuttavia, si deve far notare che, così come sta avvenendo per le giurisdizioni dell’Antigua e Barbados e del Kahnawake, anche il Curaçao ha iniziato una politica volta al raggiungimento dei requisiti imposti dal Gambling Act, anche se al momento ovviamente lo scopo non è ancora stato raggiunto, a differenza invece di quanto fatto da paesi come Malta e Gibilterra, oppure dalle giurisdizioni dell’Alderney, dell’Isola di Man, dell’Antigua e della Tasmania che, invece, sono riuscite a rispettare tutto quello che viene richiesto per essere inclusi in questa tanto agognata lista bianca dei casino accettati.

Detto tutto questo, quali sono i casinò con licenza concessa e depositata da Curacao che riscuotono maggior successo ?

Anzitutto abbiamo il WinPalace Online Casino del gruppo Regal Bar, uno degli ultimi ad aver ottenuto la licenza caraibica, che ha la particolarità di utilizzare software Real Time Gaming (RTG) e quindi di poter essere sfruttato anche dai giocatori italiani. Sicuramente un punto importante a favore di questa piattaforma. Altro elemento degno di nota è Crown Europe Casino, che tra l’altro è un distributore di software Playtech famosa azienda che anche nel nostro paese ha riscosso e continua a riscuotere notevole successo.

Altri casino accessibili ai giocatori italiani sono poi Playamo Casino, Loki Casino, Bitstarz Casino, Stakes Casino, Casino Adrenaline e King Billy Casino tra gli altri.

I vantaggi offerti dal paradiso fiscale tuttavia mostrano anche il lato oscuro della moneta. Diverse fonti del settore, ipotizzano che dietro alle varie società munite di licenza rilasciata a Curaçao ci siano nascoste organizzazioni che hanno come scopo la raccolta non autorizzata di scommesse. Come riconoscere questi casinò ? Solitamente i brand dal sapore caraibico, da «xyzbet» a «betqueen365», da «winforbet» a «cronobet» hanno un periodo di vita molto breve, ovvero nascono, si sviluppano e vengono eliminati nel giro di circa un anno ma spesso anche meno, in modo da evitare controlli e indagini fiscali da parte dell’Agenzia delle Dogane o della Guardia di Finanza. Se andiamo a controllare le classiche pagine informative, spesso racchiuse sotto l’etichetta di «Chi siamo» o dei «Contatti», esse nella peggiore delle ipotesi sono «blank» o nella migliore contengono informazioni generiche. La tutela del giocatore risulta di fatto inesistente, in quanto l’unico riferimento risulta essere la società caraibica titolare della licenza. Quindi in primis, approcciatevi con attenzione ai casino online con licenza estera, verificatente la serietà, e nel caso vi sorgesse qualche dubbio statene alla larga.

In conclusione, non si deve assolutamente fare di tutta l’erba un fascio. Utilizzare casino con licenza straniera, con annessi vantaggi e pericoli e pur sempre una vostra decisione e lungi da noi il criticarla. Così come è vero che si corre il rischio di incappare in casino fantasma con lo spiacevole risultato di subire truffe, è altrettanto vero che licenza straniera non è sinonimo di irregolarità, e molti utenti italiani sono iscritti a questi casino e non hanno mai riportato alcun problema, irregolarità o scorrettezza, ed anzi ne apprezzano i pagamenti veloci e l’ambiente di gioco.

Il nostro consiglio è di approcciarvi inizialmente con la dovuta attenzione verificando la serietà del casino anche in base a quanto da noi indicato in precedenza, e poi procedere a giocare solamente sui siti che garantiscono una certa solidità.

Davide Staff di

Dal 2011 testiamo e recensiamo i casino online per fornire ai nostri lettori tutti i suggerimenti più utili per giocare in sicurezza sui siti più affidabili. Senza la presunzione di essere i migliori, ma certi della nostra serietà, competenza e trasparenza.

Guide correlate che ti potrebbero interessare: